TRIUMPH TR4

the world's most exciting sport car


Le concorrenti

La Triumph TR4 fu pensata per il mercato nordamericano come vettura sportiva, divertente ed economica. Con una cilindrata di poco superiore ai 2.000 cc. e brillanti prestazioni aveva pochi concorrenti diretti ed era una valida alternativa per chi non si poteva permettere la pi¨ potente Austin Healey. Il maggiori avversari erano la MG B e l'Alpine, di caratteristiche simili ma meno riuscite stilisticamente mentre la Porsche Super 90, di uguali potenza e prestazioni, costava ben un milione di pi¨ (l'equivalente di una Mini) pur essendo sprovvista di freni a disco. La Lotus Elan era riservata ad una clientela pi¨ sportiva mentre la Mercedes 190, vettura di tutt'altra classe e prezzo, era decisamente meno prestazionale ed era vista come concorrente delle boulevardiers americane. La Triumph cerc˛ sempre di offrire il massimo ad un costo contenuto: la TR4A era ben rifinita e con un bel cruscotto in radica, ma poteva essere acquistata anche a zero optionals, senza neanche le sospensioni posteriori indipendenti, ad un prezzo imbattibile per le prestazioni ed il suo fascino tutto inglese le assicur˛ un grande successo di vendita.

MGB    Sunbeam Alpine

La MG B e la Sunbeam Alpine: belle, economiche e moderne ma prive di fascino

In Italia la TR4 fu enormemente penalizzata dalle forti tasse di importazione e dall'IGE al 30% che gravava sulle auto di oltre 2.000 cc. La mia fu acquistata nel 1963 per 2.700.000 lire ed anche se dotata di tutti gli optionals il prezzo era davvero eccessivo (la Giulietta spider, costava meno di 2.000.000) e le concorrenti in quella fascia di prezzo erano di classe e prestazioni superiori. Il bollo era molto elevato, la Triumph non aveva una buona rete di assistenza ed i ricambi erano costosi: non si poteva competere con la Giulietta o con le Fiat 1.600 e se ne vendettero quindi molto poche, circa una quarantina l'anno, sopratutto a chi amava lo stile British. Per aggirare le imposte ed abbassare il prezzo la Triumph prov˛ a fornire come optional il vecchio motore 1.900 cc. della TR3, ma questa formula non ebbe successo e si cerc˛ quindi di assemblare l'auto a Bologna presso gli stabilimenti della Ducati Meccanica, che all'epoca distribuiva il marchio in Italia. Fu stipulato un contratto ma la produzione, prevista per il 1963, non ebbe purtroppo mai inizio.

Alfa Romeo Giulietta spider veloce    Porsche Super 90

L'Alfa spider veloce e la Porsche Super 90: prestazioni molto simili a prezzi molto diversi

La tabella riporta i prezzi delle principali vetture sportive aperte vendute in Italia nel 1963. Non comprendono la tassa di acquisto (dal 4% al 6% a secondo della potenza fiscale) e la messa su strada. Per meglio valutarli bisogna ricordare che all'epoca si comprava un motorino con 50.000 lire ed una cinquecento con circa 550.000.

Listino auto Italia 1963
Modello Cilindrata Potenza VelocitÓ Prezzo di listino
Alfa Romeo Giulietta spider 1.300 80 165 1.780.000
Alfa Romeo Giulietta spider veloce 1.600 90 180 2.100.000
Alfa Romeo 2600 spider 2.600 105 190 3.200.000
Aston Martin DB5 convertibile 3.995 282 240 9.335.000
Austin Haley Mk II * 2.912 136 184 2.750.000
* Tetto rigido L. 140.000
Fiat 1600 S spider 1580 90 170 1.767.000
Jaguar E spider * 3.751 269 240 4.550.000
* Ruote a raggi cromati L. 120.000 - Tetto rigido L. 175.000
Lotus Elan spider 1.558 105 185 2.900.000
Mercedes 190 SL 1.858 105 171 3.600.000
MG B spider * 1.798 94 180 1.920.000
* Ruote a raggi L. 40.000
Mini Minor 850 848 37 116 1.075.000
Porsche Super 90 1.582 102 178 3.360.000
Sunbeam Alpine spider * 1.592 86 160 1.790.000
* Overdrive L. 150.000
Triumph Spitfire 1.147 63 148 1.490.000
Triumph TR4* 2.138 105 177 2.250.000
* Ruote a raggi L. 75.000 - Overdrive L. 95.000 - Tetto rigido L. 100.000


Austin Haley MK II    Mercedes 190 SL

Austin Healey MK III e Mercedes 190 SL: appartengono ad una classe decisamente superiore






Nicola Marras 2003

Credits: Quattroruote & TR Register Italy

      Mappa del sito

Valid CSS 3!      Valid HTML 4.01!


Se visualizzate questa pagina priva del men¨ laterale
di navigazione cliccate sul banner per rientrare nel sito