TRIUMPH TR4

the world's most exciting sport car


Curiosità TR4

La grande novità: the TR9

Era corsa voce che la BMW, proprietaria del marchio Triumph, potesse resuscitare la TR come ha fatto la MG con la MGF ed effettivamente un prototipo con base Z4 chiamato TRXX si è visto nel 2004 negli Stati Uniti. La rivista Autocar del 3 gennaio 2006 avanzava l'ipotesi che "La sezione style BMW sta preparando in California una vettura sportiva sulla base del penultimo modello Mini: quest'auto è prossima alla produzione e dovrebbe essere presto commercializ zata col marchio Triumph". Il prototipo era certamente bellissimo ma con un tecnologico cuore BMW non poteva avere il fascino delle TR di un tempo e questo progetto è entrato in produzione nel 2012 come Mini Cabrio. Per la TR9 dovremo ancora aspettare ...

La Triumph TR9

La Triumph TR9

... ma non tutti hanno pazienza, e qualcuno a ben pensato di montare un motore BMW sulla sua TR! Chissa quali modifiche alle sospensioni, per farla stare in strada. Comunque è stata regolarmente omologata.





The italian job

All'inizio degli anni '60 la Ducati motors di Bologna firmò una convenzione con la Standard Triumph per produrre in Italia le auto del marchio. L'evento è ricordato da questo articolo apparso su un Quattroruote del 1962.


Il contratto non ebbe poi seguito e la Ducati si limitò ad importare le Triumph ed a distribuire i ricambi, ma qualche TR4 fu comunque assemblata. Credo pochissime, forse solo una ventina, riconoscibili dal logo posteriore.





Il giro del mondo in TR4

Karen Ignatowicz e David Liddell, partiti il 13 agosto 2004 dal Tyne Bridge di Newcastle, England, con una TR4 del 1963, sono arrivati dopo 10 mesi al Sydney Harbour Bridge percorrendo più di 40.000 km. e visitando 26 nazioni. Hanno viaggiato attraverso Scandinavia, Europa dell'est, Turchia, Iran, Pakistan, India, Nepal, Tibet, China entrando nel sud-est asiatico al confine col Laos. Quindi Tailandia, Malesia, dove hanno imbarcato l'auto da Singapore per l'Indonesia, guidando poi fino ad East Timor, dove si sono imbarcati per Darwin. Attraversata tutta l'Australia percorrendo la Stuart Highway fino ad Adelaide, con deviazioni per Glen Helen, Kings Canyon ed Ayers Rock sono giunti infine a Sidney via Melbourne e Canberra. Hanno avuto innumerevoli avventure, persi ad Istanbul, assaltati sulla strada in Cina, visitato l'Everest, quasi arrestati in Indonesia ma la TR4 non ha mai perso un colpo, rompendo solo 6 volte le sospensioni. Ora stanno raccogliendo fondi per SOS Children. Visitate il loro sito.

Il giro del mondo in TR4



I portachiavi

La Triumph forniva due differenti tipi di portachiavi, uno per le TR4 normali ed un altro per quelle ordinate in fabbrica con l'Hard top. I patiti dell'originalità possono trovare il primo nei ricambi Moss TR4 e l'altro, identico a quello della Sport Six, presso i ricambisti specializzati in questo modello.

Portachiavi TR4    Portachiavi Triumph TR4 surrey top



L'orologio Triumph

Orologio Triumph TR4 Anche negli anni '60 imperversava la moda dei gadget e degli accessori personalizzati: questo è l'orologio Triumph, fabbricato in Svizzera col nome di "Competition" e commercializzato negli USA dalla ditta Benrus che vi apponeva il logo. La pubblicità dell'epoca lo vanta waterproof, shock protected, dust proof, louminus ma .. non lossproof! La lancetta dei secondi era rossa. Garantito per tre anni si poteva acquistare solo per corrispondenza da Pritchard King, Inc. Short Hills, New Jersey. Il prezzo era di 35.75 dollari. E' rarissimo.



Cocktail TR4

Il barman Enrico Marotta, dell'american bar "Coppo" di Numana (AN), molto colpito dalla mia TR4 gli ha intitolato nel 2001 una bevanda rinfrescante. Preparianola subito: mischiamo 2/10 di rum bianco, 2/10 di kiwi Bols, 1/10 di coconut creole, 5/10 di succo di ananas, aggiungiamo alcune gocce di liquore Galliano, mescoliamo bene e completiamo con spumante brut. Da bere solo con gli amici!



Record di velocità

In questa rara foto del 1966 Kas Kastner e Jim Coan stanno preparando una TR4A ex-Sebring per il record di velocità sull'Utah Salt Flats.

Triumph TR4 speed record

Una bella impresa per il pilota Bob Avery, che raggiunse i 204,7 Km/h, e per il carburatorista: la pista di Bonneville è infatti a quasi 1200 metri di altezza! Notare che l'auto è in assetto stradale.

Triumph TR4 speed record



TR4 Police

La polizia britannica utilizzò un certo numero di TR4 come pattuglie stradali, munite di alternatore per sopportare il carico elettrico della sirena e della radio. Questi esemplari appartenevano alla Manchester City Police.

Triumph TR4 polizia



Gadget

Il deflettore nella foto è un accessorio originale. Molto Old British!.



Questo aggeggio invece è un frangivento moderno prodotto dalla Ibarco. Molto Mercedes.





TRainiamo

Qualcuno voleva forse trainare la barca o la rulotte, ma con questo gancio probabilmente avrà solo tirato via il paraurti!.





TR4 turbo

All'inizio degli anni '60 la ditta Judson mise un catalogo un compressore per migliorare le prestazioni delle più diffuse auto dell'epoca. Il meccanismo era poco affidabile ed il vantato incremento del 40% di potenza era probabilmente riconducibile ad un più realistico 25%, lo stesso ottenibile con una buona preparazione dell'albero a camme e dei carburatori. Il marchingegno ebbe effimero successo e già nel 1966, la data dell'annuncio riportato in basso, la Judson svendeva tutti i suoi kit per concentrarsi sul modello destinato alla VW Type II da 40hp, l'unico che sembrava funzionare abbastanza bene. Chi oggi desiderasse montare questo raro accessorio d'epoca si può rivolgere negli USA a George Folchi od a Alejandro Martin in Belgio, gli unici che oggi ricostruiscono e revisionano gli Judson. Altre informazioni nel sito di Haddon Judson che ancora si occupa dei compressori destinati alle Volkswagen. Se desiderate un forte incremento delle prestazioni e non vi preoccupa l'originalità potete sempre montare l'iniezione elettronica "Common Rail" venduta da Revington TR. Risultati garantiti ad un costo quasi improponibile.



Abarth tuning

Anche Carlo Abarth preparò kit speciali per le TR, lunico di cui sia riuscito a trovare un immagine è il sistema di scarico ma sembra esistessero anche un kit collettore aspirazione coi carburatori Weber.





Ventilazione motore

Alle TR4 da competizione veniva montato uno sfogo dell'aria ai lati del cofano. Questa è una fedele ricostruzione del modello originale.







TR superesagerata

Jason Norman è sempre più matto degli altri, questa è la sua TR4 con motore Chevy V8 da ... 7.000 cc. Un vero mostro! Si ringrazia britishv8.org per le foto.







TR4 pedal

Stanchi di riparare sempre qualcosa? Comprate queste, non si fermano mai finchè si pedala. Il modello a sinistra è una TR4 e quello a destra una TR5. Buon divertimento!

    



TR4 Lego

Qualcuno ha preferito costruirsi il suo modellino con il Lego:

Triumph TR4 speed record

Triumph TR4 speed record



TR4 a noleggio

Le Isole Canarie erano già dagli anni '60 una ambita meta turistica, come visitarle meglio che su di una TR4 aperta? Questa è a noleggio nella famosa spiaggia di Maspalomas, al tempo senza costruzioni.





TR4 bruttina

Bello o brutto è certo un concetto personale, però come giudicate voi questa trasformazione?





La TR4 più cara

Questa TR4 è stata venduta all'asta Barrett-Jackson di Palm Beach il primo aprile 2006 per il "crazy price" di 97.200 $! Perfettamente e forse anche troppo restaurata ma non tutta originale esibiva fatture per 85.000 $ di lavori. Sentendo il prezzo un noto restauratore di auto inglesi ha esclamato "Se ne volete tre in queste condizioni ve le faccio subito per qualcosa meno" Ridendo si, ma non scherzando. Comunque è diventata, negli USA, una delle auto di cui si è parlato di più nel 2006.





La (quasi) prima TR4

Questa è la più vecchia TR4 di cui si abbia notizia: commission number CT17L, body number 6 CT fu costruita il 5 maggio 1961. Ancora in gran forma! I cerchi originali a 48 raggi tipici delle prime auto sono stati sostituiti col modello successivo a 60.




Nicola Marras 2003

Credits: Int. TR Registry, fot-racing.com, John Moxon, Triumph brochures & sportscarmarket.com

      Mappa del sito

Valid CSS 3!      Valid HTML 4.01!


Se visualizzate questa pagina priva del menù laterale
di navigazione cliccate sul banner per rientrare nel sito